/**IMPOSTAZIONE TABELLE RESPONSIVE**/

3.1.k Eventuali riduzioni

Ultima modifica 5 agosto 2022
Informazioni per l’accesso alle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale e la relativa procedura, ove le suddette riduzioni siano previste.

Per poter usufruire delle eventuali riduzioni tariffarie accordate agli utenti in stato di disagio economico e sociale occorre rivolgersi all'UFFICIO TRIBUTI COMUNALE che riceve  presso la Sede Comunale, nei seguenti orari: 
Martedì 09:00 - 12:30
Mercoledì 14:30 - 16:00
Venerdì 09:00 - 12:30

- via email all'indirizzo: tributi@comunesml.it

- via PEC: protocollo@pec.comunesml.it

- posta ordinaria a Comune Santa Margherita Ligure - Piazza Mazzini 46 - 16038 - Santa Margherita Ligure (GE)
 



Per conoscere le riduzioni applicate dal comune verificare il regolamento comunale art. 11 e art. 12.

Art. 11
Riduzioni e agevolazioni
La tariffa ordinaria viene ridotta del 30% nel caso di locali diversi dalle abitazioni, ed aree scoperte adibiti ad uso stagionale o ad uso non continuativo, ma ricorrente, risultante da licenza o autorizzazione rilasciata dagli organi competenti per l’esercizio dell’attività, previa presentazione della richiesta e attestante l’uso non continuativo.
Viene confermata l’agevolazione del 10% per le famiglie che praticano il compostaggio domestico, alle seguenti condizioni:
- l’abitazione abbia in uso un terreno/orto/giardino funzionale all’abitazione e di almeno mq 100;
- il compostaggio sia realizzato esclusivamente a mezzo di compostiera di capacita' non inferiore a litri 300,da concordare con il comune;
- il compostaggio avvenga in modo corretto e continuativo nel corso dell’anno solare precedente a quello per cui si chiede l’agevolazione;
- sia presentata apposita domanda per ottenere il suddetto beneficio all’Ufficio protocollo del Comune di Santa Margherita Ligure.
La riduzione, applicabile pertanto nell’anno successivo alla richiesta, sarà comunque concessa solo a seguito di apposita verifica, effettuata dal personale incaricato e diretta ad accertare l’effettivo ricorso al compostaggio secondo quanto riportato nel “Disciplinare per la riduzione sulla tassa rifiuti per le utenze domestiche che effettuano il compostaggio domestico della frazione umida”.
 
Art. 12
Riduzioni per la distanza dal punto di raccolta e mancato svolgimento del servizio
La tassa è dovuta da tutti gli immobili ricadenti nel territorio del Comune.
Per le utenze con batterie di cassonetti stradali di “prossimità” o di deposito di mastelli, la tassa è dovuta nella misura ridotta del:
- 50% per le unità immobiliari la cui distanza dal più vicino punto di raccolta sia superiore a 500 metri misurati in pianta;
- 30% per le unità immobiliari la cui distanza dal più vicino punto di raccolta sia superiore a 300 metri misurati in pianta, nel caso in cui l’intestatario dell’utenza domestica sia persona di età pari o superiore a 75 anni;
Entrambe le riduzioni si applicano a seguito di istanza da presentarsi all’Ufficio Tecnico che ne verifica la distanza secondo quanto precisato dall’art. 17 del “regolamento per la gestione dei rifiuti” approvato con deliberazione di C. C. n. 12 del 27/4/2018 e successive modificazioni.”
In caso di mancato svolgimento del servizio ovvero di effettuazione dello stesso in grave violazione della disciplina di riferimento, nonché di interruzione del servizio per motivi sindacali o per imprevedibili impedimenti organizzativi che abbiano determinato una situazione riconosciuta dall’autorità sanitaria di danno o pericolo di danno alle persone o all’ambiente, il tributo è dovuto nella misura massima del 20% della tariffa.
Modulo richiesta riduzione compostaggio
Allegato formato pdf
Scarica
Modulo richiesta riduzione distanza
Allegato formato pdf
Scarica